gen
19

“Primavera siciliana”: pensieri sulla rivolta dei forconi

 

C’è una rivoluzione in atto. Una di quelle rivoluzioni che partono, per così dire, dal basso, dalla miseria, dalla fame, dalla consapevolezza che si è arrivati quasi, se non già, al punto di non ritorno.

E’ stata ribattezzata la “rivolta dei forconi” oppure “ I nuovi vespri siciliani”. Ad organizzarla e gestirla il Movimento dei Forconi principalmente.
E’ un movimento che si dichiara apartitico e che ha iniziato a dare un segnale ai siciliani e all’Italia, quello che le cose DEVONO cambiare, che così non può continuare!

La protesta è iniziata lunedì 16 con il blocco dei tir siciliani e la protesta di agricoltori e pescatori presidiando strade, porti e tangenziali, rallentano la circolazione per distribuire volantini e impedire i rifornimenti a grandi magazzini, industrie, distributori di benzina. Una grande lotta pacifica per far capire che il popolo siciliano si è rotto di pagare tasse alte, non avere lavoro, avere il prezzo più alto della benzina in Europa( anche avendo sul proprio territorio raffinerie)  e politici che, detto nel nostro dialetto, si futtunu i sordi!. E questa è una parte della cronaca.

Poi ce n’è un’altra che è quella di “Forza Nuova”, di “Lombardo”.

Forza Nuova, per i pochi che non lo sapessero, è un partito neofascista. Questo partito ha appoggiato la rivolta siciliana.

Lombardo Raffaele, presidente della Regione Sicilia, indagato per “concorso esterno in associazione mafiosa” e poi archiviato tutto. Fondatore dell’Mpa, partito meridionalista ed indipendentista. Aveva promesso in campagna elettorale di defiscalizzare i prodotti petroliferi. Non fatto ovviamente.
Anche lui ha appoggiato la protesta.

Dopo aver fatto il quadro della situazione, vorrei  divulgare a voi l’idea che mi sono fatto.
Io credo che la rivolta siciliana sia un evento straordinario. Una sorta di “primavera araba”, dove, a differenza del medio oriente, qui i “tiranni” sono molti: politici innanzitutto ( anche se si nascondono dietro lo stendardo democratico ); la mafia, che, anche senza lupara e dinamite, è forte più di prima ed è riuscita a metastatizzarsi in tutto il tessuto sociale, lavorativo, finanziario e politico in Sicilia così come in Italia.

Detto ciò, non vi nego che sono preoccupato. Perché, anche nascendo spontaneamente, anche se la maggior parte dei partecipanti sono persone comuni che, non riuscendo più ad andare avanti, credono realmente nella protesta che fanno, la presenza di esponenti politici e mafiosi purtroppo è possibile. E credo che sbaglino anche i leder dei “partigiani siciliani” ad innervosirsi quando si parla di ciò. Si deve parlare! Altrimenti si rischia realmente che possano mettersi alla testa della protesta proprio questi elementi: politici e mafiosi per la stessa identica ragione: voti, comando, potere, soldi.

In questa fase fantastica l’attenzione che deve prestare il “movimento dei forconi” è proprio questa: evitare ogni appoggio politico e fare attenzione alle possibili infiltrazioni di organizzazioni criminali.
Al di la di questo, tutto il mio appoggio ad una protesta legittima, civile, sana come quella siciliana.

gen
11

Con il nastro bianco-rosso!

Danni a Villa Falcone-Borsellino

“Inseguendo una libellula in un prato, un giorno che avevo rotto col passato…” è l’inizio di una famosissima canzone di Lucio Battisti dal titolo “Il nastro rosa”. A Sant’Agata si rischia, inseguendo una libellula nel prato di Villa Falcone-Borsellino di non far caso al “nastro bianco-rosso” e finire per rompersi qualcosa!

Le mareggiate di questi ultimi giorni hanno creato notevoli danni in tutta la fascia tirrenica e soprattutto nella nostra zona. Ma i danni più elevati si sono avuti nella nostra città dove, ad uscire distrutta, è stata la Villa Falcone e Borsellino.

Qui i danni sono stati notevoli: parte del muro di contenimento è andato distrutto, marciapiede sprofondato, scale per la discesa a mare staccate e la ringhiera, cambiata solo questa estate, andata saltata in aria.

Non è questo il post nel quale discutere di cosa succederà adesso, dove si prenderanno i soldi per mettere a posto l’area colpita, quanti soldi ci vorranno per fare un vero e proprio rinascimento, non solo dell’area soggetta a danni, ma di tutto il resto del muro “paraonde” che rischia di sprofondare così come è successo in questi giorni.

In questo post vorrei puntare l’attenzione sull’assoluta mancanza di protezione dell’area colpita dal mare: oggi siamo andati a dare un’occhiata e la situazione è questa: il nastro “bianco-rosso” istallato dai VV.UU. per delimitare l’area, ovviamente, non c’è più; è stato staccato dal vento o dai passanti.

Ma comunque: si delimita in questo modo un’area così rischiosa?

In quella parte di villa, infatti, l’illuminazione pubblica è totalmente assente. E se un bambino, sbadatamente, cadesse lì sotto di chi sarebbe la colpa? Chi pagherebbe i danni?

Il comune di Sant’Agata non ha delle transenne nuove nuove, sparse in giro, per poter transennare e rendere isolata la zona distrutta?

dic
27

Natale con i tuoi..S.Stefano con noi 2011: sano divertimento

Si conferma, per il secondo anno consecutivo, il successo per il nostro evento “Natale con i tuoi..S.Stefano con noi!”. Ed anzi, la partecipazione si è incrementata ulteriormente rispetto alla già sostanziale presenza dello scorso anno.

E’ stata una festa! Una vera e propria serata dalla spirito natalizio, di quelle delle quali se ne sente oramai la mancanza: tombolata piena di fantastici premi, gentilmente offerti dai commercianti santagatesi, che ringraziamo perché difficilmente, senza di loro, avremmo potuto realizzare un evento del genere; il fantastico gioco “Pesa il Pacco”, nel quale, chi si avvicinava di più al peso corretto del pacco regalo, lo vinceva; il divertimento per bambini, con una vera e propria isola di gioco tutta per loro ed animata dai ragazzi di Giovani Per Sant’Agata; degustazione di Cioccolata calda e pandoro; fantastici e divertentissimi video auguri dei cittadini santagatesi!

E l’incasso della cioccolata calda e panettone, insieme a quello di “Pesa il Pacco”, verrà dato in beneficenza!

Il ringraziamento va fatto infine, ma non per ordine di importanza, all’assessore Scurria e, soprattutto alle centinaia di persone presenti!

Grazie di cuore e Buone Feste da GxS!!!

dic
24

Buon Compleanno GxS: 3 anni!!

 

Già sono passati 3 anni. Sembra ieri quando, insieme ad altri 4 amici, la vigilia di Natale del 2008, ci recammo all’agenzia dell’entrate, statuto in mano, per far nascere la nostra associazione. Non sto qui a annoiarvi sulla gioia provata nel vedere  il nostro progetto divenire una splendida realtà.

Sono passati 3 anni pieni zeppi di iniziative, eventi, dibattiti, amicizia, gioia.

A partire dalla primissima manifestazione fatta: “In…Cantando Sant’Agata”, datata 27 dicembre 2008, nella quale si esibirono band locali.

E andando avanti: MayDay Music Fest” – il concerto del primo maggio 2009 a Sant’Agata – , il Flash Mob Pillow Fight, tre edizioni di BookCrossing, la visita a San Fratello il giorno stesso della frana e la donazione di libri vacanze ai bambini sfollati, la commemorazione di Falcone, quella del giudice Borsellino per due anni di seguito,  raccolta firme per il referendum contro il nucleare, la privatizzazione dell’acqua, il legittimo impedimento,  donazioni all’Amref.
Ma anche collaborazioni varie con le associazioni del territorio e non, tavoli tecnici e tanto altro.

Giovani Per Sant’Agata è una grande famiglia, dove ci si diverte, si sorride, si grida e si litiga talvolta, ma dove ci si vuole tutti bene.

L’augurio più grande che mi sento di fare alla nostra associazione è quello di continuare ad essere attiva nel proprio lavoro e libera come lo è sempre stata; e di continuare a divertirsi nel fare del bene per la nostra città, i suoi cittadini e per l’hinterland tutto.

Auguri ancora GxS!!

dic
24

Natale con i tuoi… S.Stefano con noi 2011!!!

 

Natale 2011

Si ripete per il secondo anno consecutivo l’evento di S.Stefano a cura di Giovani Per Sant’Agata:

– Tombolata videoproiettata con tantissimi premi offerti dai commercianti santagatesi
– Pesa il pacco! Anche per i più piccoli!!!
– Cioccolata calda e Pandoro
– Animazione per bambini

N.B. Parte del ricavato della serata verrà devoluto in beneficenza

Vi aspettiamo numerosi lunedì 26 dicembre 2011 al Centro Commerciale Agorà. Il Natale è diverso con Giovani Per Sant’Agata!!

dic
06

3° BookCrossing di GxS

Post precedenti «